Il suono di Rijeka

Il suono di Rijeka Il suono di Rijeka Il suono di Rijeka Il suono di Rijeka Il suono di Rijeka Il suono di Rijeka


Scrive: Slavica Mrkić Modrić

Fotografie: Damir Krizmanić - Kriza e Kristijan Vučković

 

Rijeka indossa le vesti del rock già da 60 anni. Che appaia variopinta con i colori più vivaci degli hippie o vestita di cuoio pieno di borchie, che l’attraversino capelli lunghi o corti, creste o dreadlock, Rijeka ha sempre il suo riconoscibilissimo suono, così specifico che nessun orecchio propenso alla musica può scambiarlo per il suono di un’altra città. È stato creato nei garage, nelle taverne, negli spazi delle sale popolari dei comitati locali e in altri luoghi, per nulla attraenti, che oggi sono diventati leggendari. È stato creato da numerose generazioni. Concepito dagli “Uragani”, continuato dai loro seguaci per arrivare, attraverso gli psichedelici anni ‘70 del secolo scorso, al maggiore boom musicale a Rijeka nel 1978 con il movimento punk dirompente. Questa scena è considerata la base dello sviluppo di tutti quei cittadini di Rijeka che suonano sui palcoscenici croati ed esteri il suono di Rijeka.

 

E il suono di Rijeka è cosi facilmente riconoscibile. È un riflesso della città dalla quale è emerso e, proprio come le vie di Rijeka – ha il suo lato al sole e quello all’ombra. Dal suo quaderno pentagrammato si legge la convivenza delle pesanti note di una città portuale, ma anche quelle luminose e vivaci che possono essere scritte solo in una città che tocca le nuvole con la testa e immerge i piedi nell’azzurro del mare. Rijeka suona soltanto la sua canzone. La suona con la stessa intensità nei numerosi club che si trovano soprattutto nel cuore della città, ai festival, famosi e riconosciuti in tutto il mondo, sulle spiagge e negli stabilimenti industriali e militari abbandonati. La suona nelle sue case, nei momenti difficili e in quelli di felicità. Rijeka è come un buon LP. È una città che suona a lungo, e i suoi musicisti stanno molto attenti che il disco non venga danneggiato. Finché sarà cosi, Rijeka rimarrà quello che è già da decenni – la città più rock di questo bellissimo paese. Una città che, proprio come i suoi “suonatori” non si è mai vergognata di essere diversa dagli altri. Di essere se stessa.